Linux-magazine.it Forum
Dicembre 22, 2014, 08:05:11 am *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?
 
   Indice   programmazione windows internet videogame Aiuto Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: GAG, LILO, GRUB e l' MBR  (Letto 8770 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Argos
Hero Member
*****

Karma: +11/-8
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1751



Mostra profilo E-mail
« inserita:: Febbraio 21, 2011, 01:54:38 pm »

Mi sono proposto di fare una piccola guida di GAG per le persone che non hanno ancora avuto l'opportunità di provare questo eccellente boot manager, link home page:

http://gag.sourceforge.net/

Per prima cosa bisogna scaricare il file: GAG4_10.ZIP dalla pagina iniziale.

Una volta aperto, troviamo dentro i files:



Esistono tre metodi per installare GAG: Intallazione Diretta, Installazione da Floppy ed Installazione da CD-Rom, Io tratterò l'installazione da CD-Rom, che ritengo sia la più conveniente dato che bisogna solo masterizzare l'iso che trovate dentro la cartella: gag4.10/, se volete usare uno dei metodi alternativi diversi dal CD-Rom, troverete informazione dettagliata nel file HTML nel percorso della cartella:  gag4.10/docs/instructions.html

Quindi prendete il vostro file cdrom.iso e masterizzatelo su un CD da 700 Mb (si tratta di un file immagine: ISO, per cui usate la funzione "masterizza immagine" dell'applicazione di masterizzazione), potrete conservarlo perché vi potrà servire in futuro per ripristinare nuovamente l'MBR, se seguirete la stessa procedura d'installazione. Adesso, avviate il pc col cd inserito, impostate il boot bios da cd e:


Premere tasto 4 per iniziare con l'installazione, tutti i tasti funzionano in minuscola (senza Caps Lock).


Premere tasto 1 QWERTY


Premere tasto D Italian


Premere tasto C (in inglese sarebbe S), per il settaggio delle opzioni e la configurazione


Questo sarebbe il menu principale, da notare che ci sono parole con una lettera in rosso che corrisponde al tasto da premere per eseguire quella funzione descritta con il resto della frase, ad esempio noi dovremmo usare il tasto A per aggiungere un sistema operativo al menu d'avvio.

Il resto delle funzioni sono, (Italiano-Inglese):

E (elimina un sistema operativo), che in inglese corrisponde al tasto D
F (salva su floppy) F
H (salva su Hard disk), cioè dopo la configurazione bisogna salvare tutto sul MBR, altrimenti GAG rimane sul CD. H
T (timer di boot) in inglese B
p (imposta passwor simile a quella del bios) p
O (nasconde partizioni primarie), inglese i
R (Ritorna al menu principale dove abbiamo premuto C all'inizio) R


Premendo sul tasto A ci troveremo d'avanti alla tabella delle partizioni. Nell'immagine vediamo la tabella delle partizioni di un disco ipotetico con due partizioni primarie (in nero) e due logiche (in blu, dentro una estesa ovviamente), che corrisponderebbe all'output di fdisk -l, sempre ipotetico, di un partizionamento come questo:

...(tutte le "x" che rappresentano i settori d'inizio-fine e i blocchi occupati)

Codice:
Dispositivo Boot      Start         End      Blocks   Id  System
/dev/sda1   *           1        xxxx    xxxxxxxx    83  Linux
/dev/sda2            xxxx       xxxx    xxxxxxxx +  83  Linux
/dev/sda3           xxxxxx       xxxxxx   xxxxxxxx    5  Esteso
/dev/sda4           xxxxx       xxxxx   xxxxxxxx +   83  Linux swap / Solaris
/dev/sda5           xxxxx       xxxxx   xxxxxxxx +  83  Linux

N.B: Se su /dev/sda1 si trova windows, questo verrà esposto in nero con il suo rispettivo file system HPFS/NTFS, ( le "x"  rappresentano i settori d'inizio-fine e i blocchi occupati)

Consiglio vivamente di stampare su un foglio di carta o di scrivere l'output di fdisk -l e segnare dove si trovano tutti i sistemi operativi per ricordarli quando si è d'avanti all'interfaccia di aggiunta degli OS su GAG.

Continuando con l'esempio dell'ultima figura, scegliamo la lettera B, poi ché siamo certi che sulla prima partizione ci sia per esempio, ubuntu, ci comparirà questa opzione:


Con un prompt per indicare brevemente il nome del OS, nel nostro caso trattandosi di Ubuntu su /dev/sda1 mettiamo UBUNTU 10.04 ed invio, ci comparirà questa opzione:


Che ci suggerisce d'immettere una password, cosa che personalmente suggerisco di lasciar in bianco premendo invio, dato che puo capitare di dimenticare la password, questo ci rovinerebbe la festa  Triste . Premendo invio ci troveremo d'avanti a questa schermata:


Che ci suggerisce di applicare un'icona corrispondente al tipo di ambiente, in questo caso si tratta di Ubuntu, per cui premiamo il tasto D, ovviamente, nel caso di windows C, nel caso di BSD F, etc. Dopo di ché, saremmo catapultati di nuovo alla schermata di configurazione per poter cosi aggiungere gli altri OS presenti sul disco:


Noi dovremmo essere tali (dato che le installazioni l'abbiamo fatte noi  Ghigno ), di sapere su quali partizioni si trovino tutti gli OS, ricordiamo che basta una stampa o scrittura su carta della tabella delle partizioni segnando dove si trovano installati.

Se qualche aggiunta di un OS non è corretta, basta premere il tasto E per poi premere il numero corrispondente a quello da eliminare, eliminando cosi solo LA VOCE e NON IL SISTEMA OPERATIVO dal menu, potete essere tranquilli, GAG non possiede attrezzi per eliminare partizioni o azioni del genere.

Quando avremmo finito di aggiungere e configurare, dobbiamo premere su H per salvare sul Hard disk (MBR), altrimenti al riavvio non vedrete il menu di GAG, ma tornerà tutto come prima e sarete costretti a ricominciare da capo  Linguaccia, avrete sicuramente notato che esiste un'opzione per disinstallare gag partendo dal CD-Rom, la 5 (Restores MBR)

Ecco un grafico che fece nel lontano 2008, per aiutare a chi vuole un appoggio visuale della struttura di un multiboot:



Quando lo fece, non esisteva ancora Grub2, quindi mancherebbe aggiungere una partizione d'avvio con la voce : /boot/grub/grub.cfg e gli altri scripts d'avvio di ubuntu, anzi che /boot/grub/menu.lst  Ghigno

Se bisogna aggiungere o togliere o correggere ditemi  Occhiolino  o postate le vostre idee. Penso che sarebbe interessante, aggiungere altri post con procedure d'installazione di Grub, lilo, sul Hard disk e su altri dispositivi, ad esempio come rendere avviabile un CD-Rom o una penna  Occhi al cielo

A dopo  Sorriso
« Ultima modifica: Febbraio 24, 2011, 08:59:20 pm da Argos » Registrato

"Ciò che non mi uccide, mi fortifica."

                               Friedrich Wilhelm Nietzsche.
Argos
Hero Member
*****

Karma: +11/-8
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1751



Mostra profilo E-mail
« Risposta #1 inserita:: Febbraio 23, 2011, 03:15:00 am »

ciao a tutti  Sorriso

...come vi sembra la idea di creare un intero post su la gestione del MBR, Boot sectors, penne avviabili, CD-Roms avviabili, e quanto c'è di curioso su la gestione del bootstrap?.

Conoscete il modo di rendere avviabile un CD-Rom per esempio  Che?!? , io ancora no Linguaccia

A dopo  Sorriso
Registrato

"Ciò che non mi uccide, mi fortifica."

                               Friedrich Wilhelm Nietzsche.
Ema90
Hero Member
*****

Karma: +4/-5
Scollegato Scollegato

Messaggi: 533


Buon 2012


Mostra profilo
« Risposta #2 inserita:: Febbraio 23, 2011, 09:47:51 am »

Ciao io ho da poco scoperto plop http://www.plop.at/en/bootmanager.html , c'è anche il live cd che consente di fare il boot da usb , rete e disco .
Registrato

Argos
Hero Member
*****

Karma: +11/-8
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1751



Mostra profilo E-mail
« Risposta #3 inserita:: Febbraio 23, 2011, 12:50:20 pm »

E' interessantissimo, non lo conoscevo, molto elegante e funzionale  Scioccato
Registrato

"Ciò che non mi uccide, mi fortifica."

                               Friedrich Wilhelm Nietzsche.
Ema90
Hero Member
*****

Karma: +4/-5
Scollegato Scollegato

Messaggi: 533


Buon 2012


Mostra profilo
« Risposta #4 inserita:: Febbraio 23, 2011, 01:11:41 pm »

Chi vuole usare grub 2 per fare fare il boot alle iso che sono su disco può ispirarsi a questa guida http://www.oneopensource.it/15/02/2011/avviare-la-iso-di-ubuntu-11-04-da-grub-2/
Registrato

farthing
Full Member
***

Karma: +0/-1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 133



Mostra profilo
« Risposta #5 inserita:: Febbraio 24, 2011, 10:16:47 am »

Anch'io ho fatto in passato qualche tentativo con Plop (installandolo su floppy) e mi è sembrato un buon boot manager. Purtroppo, la mancanza di tempo non mi ha permesso di approfondire.
Sarebbe bello se qualcuno che lo conosce bene scrivesse qualcosa qui, anche per capire se può essere una valida alternativa a GAG.
Intanto, faccio notare che il suo sviluppo è costante:
28-04-2010    5.0.10 (stable)
12-01-2011    5.0.11-2 (stable)
12-01-2011    5.0.12-test1
Registrato
mariobros
Newbie
*

Karma: +0/-0
Scollegato Scollegato

Messaggi: 16


Mostra profilo E-mail
« Risposta #6 inserita:: Febbraio 24, 2011, 02:49:50 pm »

Ottima guida. Avrei alcune domande.

GAG si installa nel MBR, se c'è WIndows come si deve fare?

Se nel MBR c'è GRUB, lo devo spostare?
Registrato
michele.p
Administrator
Hero Member
*****

Karma: +57/-45
Scollegato Scollegato

Messaggi: 8093



Mostra profilo
« Risposta #7 inserita:: Febbraio 24, 2011, 03:07:54 pm »

Nell'ordine:

1) Dopo aver installato GAG, "gli dici", attraverso la procedura riportata nella guida, dove si trova il bootloader di Win;

2) Si, devi spostarlo possibilmente nel settore di avvio della partizione di root (la / e NON la /root) della tua distribuzione quindi "indicare a GAG dove potrà trovare Grub.

Bye  Fico

P.S.: Ricorda sempre di fare un backup dei documenti, file, immagini etc importanti prima di fare prove sui file di sistema.
Registrato

mariobros
Newbie
*

Karma: +0/-0
Scollegato Scollegato

Messaggi: 16


Mostra profilo E-mail
« Risposta #8 inserita:: Febbraio 24, 2011, 04:09:56 pm »

Nell'ordine:

1) Dopo aver installato GAG, "gli dici", attraverso la procedura riportata nella guida, dove si trova il bootloader di Win;

Quindi devo dirgli dove si trova il boot.ini?

2) Si, devi spostarlo possibilmente nel settore di avvio della partizione di root (la / e NON la /root) della tua distribuzione quindi "indicare a GAG dove potrà trovare Grub.

Quindi se Linux è in sda1 installo GRUB in sda1?

Bye  Fico

P.S.: Ricorda sempre di fare un backup dei documenti, file, immagini etc importanti prima di fare prove sui file di sistema.
Registrato
farthing
Full Member
***

Karma: +0/-1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 133



Mostra profilo
« Risposta #9 inserita:: Febbraio 24, 2011, 04:32:50 pm »

Ciao

Quindi devo dirgli dove si trova il boot.ini?
Leggendo la guida di Argos, ti accorgerai che l'unico modo per aggiungere un sistema operativo, Windows o Linux, è premere il tasto A e scegliere la partizione tra quelle che GAG lista.

Quindi se Linux è in sda1 installo GRUB in sda1?
Esatto. Durante l'installazione di una distro Linux, di solito il programma di installazione prevede, ad un certo punto della procedura, la possibilità di scegliere il tipo di bootloader (Grub o Lilo) e dove installarlo (MBR o primo settore della partizione in cui andrà installata la distro, vale a dire la partizione di root). Se vogliamo installare GAG nel MBR del hard disk, occorrerà installare Grub nella partizione di root. E questo per ogni distro che, nel tempo, viene installata. Poi si riavvia, e si configura GAG aggiungendo la distro appena installata.

Per quanto riguarda Ubuntu, il programma di installazione del CD Live "nasconde" la possibilità di scegliere dove installare Grub dietro a un pulsante, in un angolo di una schermata. E' facile non accorgersene e proseguire, lasciando che Grub venga installato nel MBR del primo hard disk (se ci sono più hard disk). In alternativa, usando per l'installazione il CD Alternate, si avranno ben evidenziate tutte le opzioni di installazione.
Registrato
Sargon6
Hero Member
*****

Karma: +6/-3
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1553



Mostra profilo
« Risposta #10 inserita:: Febbraio 24, 2011, 05:33:19 pm »

Funziona anche con le LIVE installate con UNetbootin?
Mi spiego meglio. Ho partizionato un disco USB esterno varie partizioni, in modo che possa ospitare più d'un S.O.
Finchè installo i S.O. come se si trattasse di una normale installazione, non ho problemi, ma, alla prima distro LIVE che ho installato con UNetbootin, le altre distro presenti sul disco USB esterno sono divenute irragiungibili. Io allora ho ripristinato il BootLoader dell'MBR della memoria USB, ma così è la distro installata con UNetbootin a non essere più riconosciuta dal BootLoader.
Come posso risolvere il problema?
Registrato

L'hardware ed il Sistema Operativo di Sargon6: http://sargonsei.altervista.org/hardware-computer-fisso-2/

Blog di Sargon6: http://sargonsei.altervista.org/
farthing
Full Member
***

Karma: +0/-1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 133



Mostra profilo
« Risposta #11 inserita:: Febbraio 24, 2011, 06:01:40 pm »

Funziona anche con le LIVE installate con UNetbootin?
Ciao,
non ho mai avuto occasione di provare GAG con distro installate con UNetbootin.
Registrato
Argos
Hero Member
*****

Karma: +11/-8
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1751



Mostra profilo E-mail
« Risposta #12 inserita:: Febbraio 24, 2011, 08:29:04 pm »

salve tutti  Sorriso

Citazione
Funziona anche con le LIVE installate con UNetbootin?

No, già provato  Imbarazzato , GAG vede soltanto i dischi interni collegati alla scheda madre. anche se il controller dei dischi southbrige gestisce anche i device usb  Occhi al cielo, il punto è che GAG si basa su la tabella delle partizioni, cioè quello che trova nei 64 bytes dopo i primi 446 bytes del MBR, le quattro partizioni primarie e quelle logiche.

Su i dischi esterni (HD usb esterni), ho risolto facendo l'installazione normale delle distro, ed usando Grub legaci nel MBR del disco esterno.  Occhi al cielo

Citazione
Quindi devo dirgli dove si trova il boot.ini?

Come chiarito da Michele.p e farthing, devi solo premere A, premere la lettera corrispondente alla partizione dove si trova Windows, darli un nome (ad esempio Windows), attribuirli un'icona, dopo di ché, premi H per salvare i cambiamenti sul MBR ed il gioco è fatto  Sorriso

Quando Windows s'installa, usa sia l'MBR che il settore d'avvio, ma sull'MBR li serve solo un gestore, per cui non è un problema, devi solo indicare a GAG la partizione dove si trova.

A dopo  Sorriso

P.S: Avevo dimenticato di parlarvi di TESTDISK , un'applicazione molto utile nel caso in cui la tabella delle partizioni si corrompe o semplicemente cancelliamo per errore una partizione, questo programmino minuscolo recupera tabelle create in precedenza.

Ricordo di aver cancellato una volta, un intero disco!!!, nei miei primi esperimenti  Felice . Recuperai tutto con questo programma, purtroppo ho trovato una guida solo in inglese:

http://www.cgsecurity.org/wiki/TestDisk_Step_By_Step
« Ultima modifica: Febbraio 25, 2011, 09:24:06 am da Argos » Registrato

"Ciò che non mi uccide, mi fortifica."

                               Friedrich Wilhelm Nietzsche.
Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a: