TAGS CLOUD
Incrementa dimensioniDecrementa dimensioni
Sicurezza prima di tutto. Difenditi con OpenSSL
La guida definitiva all’uso del più potente sistema di cifratura che ti permette di tenere sempre al sicuro i dati e comunicare senza la paura di essere spiati
(pagina 1 di 4)
La sicurezza, qualunque sia l’attività svolta, non è mai abbastanza. Questo è ancora più vero in ambito informatico dove le transazioni bancarie via Internet sono ormai all’ordine del giorno, così come il trasferimento di dati sensibili e file, senza dimenticare, infine, il bisogno di poter comunicare, ad esempio via e-mail, con la certezza di non essere spiati. Tutte abitudini che necessitano di un livello di protezione superiore per non correre il pericolo che la nostra vita venga inconsapevolmente controllata da estranei. La Grande Rete è indispensabile, ma è anche vero purtroppo, che i cosiddetti pirati informatici sono sempre in agguato e pronti ad approfittare di ogni piccola debolezza del sistema per impadronirsi di ciò che ci appartiene. Allora cosa dobbiamo fare? Non pagare più con la carta di credito? Trasferire dati con i mezzi tradizionali (sempre che sia possibile)? Non inviare più e-mail? Certo che no! Esistono, infatti, sistemi per la cifratura dei dati molto evoluti, che, anche nella malaugurata sorte che questi finiscano nelle mani sbagliate, fanno si che risultino praticamente indecifrabili e di conseguenza inutilizzabili per chi ne è entrato in possesso senza il nostro permesso. In questo caso specifico, ci occuperemo di uno dei più potenti disponibili ovvero OpenSSL. In particolare, scopriremo come creare le chiavi di cifratura e come utilizzarle per proteggere dati e connessioni di rete. Il fine è quello di fare chiarezza su un argomento spesso definito, a torto, ostico per l’utente comune. Noi vi mostreremo che non è così.
Pagina 1/4
Lascia un commento
Tag: openssl, guida, sicurezza dati, Secure Socket Layer, TLS
Condividi