TAGS CLOUD
Incrementa dimensioniDecrementa dimensioni
Macchine virtuali: è l'ora del 3D
Grafica tridimensionale e giochi di ultima generazione anche sui sistemi virtualizzati. Non è più un sogno e, grazie a VirtualBox, possiamo farlo tutti. Ecco come
(pagina 1 di 7)
Fedora dentro Ubuntu, Ubuntu su Mandriva, Windows in un finestra di GNU/ Linux, e sempre eseguibili contemporaneamente senza dover riavviare il PC per passare da uno all’altro! Grazie ai software di virtualizzazione tutto questo è possibile da tempo e, dopo le schede di rete e audio virtuali, gli hard disk,i lettori CD/DVD e le porte USB, è finalmente giunto il momento delle schede video. Ma perché è così importante? Fino ad oggi i sistemi virtualizzati permettevano di fare tutto come se si trattasse di installazioni standard, ma l’assenza del supporto 3D si faceva sentire: niente effetti desktop, giochi di nuova generazione nemmeno a parlarne e programmi di grafica 3D impossibili da utilizzare. A tutto questo ha trovato finalmente una soluzione VirtualBox che, a partire dalla versione 3.0, permette di sfruttare l’accelerazione 3D offerta dalle schede grafiche anche all’interno dell’ambiente virtuale, fatto che permette di utilizzare le macchine virtuali anche per applicazioni fino ad ora inavvicinabili.
Pagina 1/7
Lascia un commento
Tag: 3D, macchine virtuali, virtual box, hard disk virtuale, virtualizzazione
Condividi