TAGS CLOUD
Incrementa dimensioniDecrementa dimensioni
Internet ovunque
Mare o montagna non ha importanza, qualunque sia il luogo in cui ci troviamo, basta una scheda Wi-Fi o il nostro fidato cellulare per essere sempre online
(pagina 4 di 6)


LE TARIFFE PER LA CONNESSIONE HSDPA
Le offerte dei principali gestori di telefonia mobile in Italia
OPERATORE TARIFFA DESCRIZIONE COSTO TimMaxxi Alice 100 100 ore di traffico mensile 30 € mensili, oltre le 100 ore costo di 2 € per 1h di connessione con sessioni minime di 15 minuti TimMaxxi Alice Day 90 minuti di traffico per 1 giorno solare3 €, oltre i 90 minuti 2 € per 1h con sessioni di 15 minutiTimMaxxi Alice Time Recharge9 Giga di traffico mensile tutti i giorni dalla 17 alle 9, weekend e festivi25 € mensili. Per la fascia noncoperta 0,6 cent. di euro per ogni KB. Meccanismo di autoricaricaTim Alice Mobile Data Kit 10/100 ore mensili con PC Card HDSPA compresa10 € per 10h, 20 Ð per 100h o 1 GB di traffico. Per i consumi eccedenti 2 € per 1h con sessioni di 15 minutiVodafoneInternet Facile 100 ore di traffico mensile dal lunedì al venerdì, navigazione libera nei week-end. Inclusa Connect Card, Internet Key, Internet Box. 3,6 Mbps, all'aggiornamento della rete 7,2 Mbps30 € mensili. Vincolo di 24 mesiVodafoneInternet Facile Small 15 ore di traffico mensile. Inclusa Connect Card, Internet Key, Internet Box. 3,6 Mbps, all'aggiornamento della rete 7,2 Mbps15 € mensili. Vincolo di 24 mesi.Oltre le 15 ore 6 € per 1h con sessioni di 15 minutiWind Mega 1500 488 MB di traffico mensile 8 € mensiliWindMega No Limit 2,5 GB di traffico mensile 20 € mensiliWindMega 100 Ore 100 ore di traffico mensile 15 € mensili. Sessioni di 15 minutiTreTre.Dati 5 GB di traffico mensile, modem USB HSDPA incluso 19 € mensili in abbonamento. Oltre i 5 GB di traffico 60 cent. di euro per ogni MBTreSuperWeb Costo del traffico a MB 10 cent. di euro per ogni MBTutto in automatico Seguiti i passi del tutorial “Configurare il modem Onda MH600HS”, per far riconoscere il modem al sistema è sufficiente eseguire il comando “usb_modeswitch”. Per evitare di doverlo fare ogni volta che colleghiamo il modem è possibile configurare correttamente Udev, in modo tale che il dispositivo venga inizializzato in automatico. Creiamo il file /etc/udev/rules.d/25-onda.rules aprendolo con un editor da root, quindi scriviamo al suo interno le righe seguenti:SUBSYSTEMS==”usb”, SYSFS{idProduct}==”2000″, SYSFS{idVendor}==”19d2″, RUN+=”/sbin/usb_ modeswitch” SUBSYSTEMS==”usb”, SYSFS{idProduct} ==”0001″, SYSFS{idVendor}==”19d2″, RUN+=”/sbin/ modprobe usbserial vendor=0x19d2 product=0x0001″Se abbiamo un modem differente dall'Onda MH600HS, per individuare i valori da inserire in queste righe bisogna fare riferimento alla sezione di usb_modeswitch.conf dedicata al proprio modem. Nella prima riga vanno inseriti il DefaultProduct e il DefaultVendor indicati nel file di configurazione, nella seconda il TargetProduct ed il TargetVendor. Il cellulare sfreccia in HSDPACon alcuni dei cellulari più recenti è possibile collegarsi a Internet sfruttando la tecnologia HSPA. È preferibile acquistare uno di questi telefonini o dotare il proprio PC di una PC Card? Il cellulare è, ovviamente, un dispositivo più completo di una scheda per computer ma deve essere ricaricato al bisogno; si può sopperire a ciò acquistato un alimentatore per telefonini su porta USB. Inoltre bisogna stare attenti alle caratteristiche tecniche: alcuni cellulari, infatti, consentono in HSPA una velocità massima di soli 1,8 Mbps. Per la configurazione su GNU/Linux consigliamo di far uso del cavo di connessione USB: in tal caso, per configurare il collegamento ad Internet basta seguire le indicazioni riportate nel tutorial “Internet mobile con GnomePPP”, con la semplice accortezza di usare come dispositivo /dev/ttyACM0 al posto di /dev/ttyUSB0.Configurare il modem Onda MH600HSScarichiamo il software necessario, installiamolo e procediamo con il setupIl software

Copiamo il file usb_modeswitch- 0.9.3.tar.bz2 dal DVD e apriamo la shell. Entriamo nella directory in cui abbiamo appena salvato il file con il mando cd (“cd nome_directory”) e scompattiamo l'archivio con “tar xvfj usb_modeswitch-0.9.3.tar.bz2”. Installazione

Entriamo nella nuova directory con “cd usb_modeswitch-0.9.3” e copiamo il programma in /sbin: “sudo cp usb_modeswitch /sbin”. Dopo, copiamo il file di configurazione in /etc (“sudo cp usb_modeswitch. conf /etc”) e configuriamolo. Configurazione

Apriamo il file /etc/usb_modeswitch. conf con “gksudo gedit / etc/usb_modeswitch.conf”. Spostiamoci sulla sezione relativa al modem e decommentiamo tutte le righe cancellando il carattere. Eliminiamo tutte le altre.Guida all'hardware compatibileI dispositivi “certificati Linux” per collegarsi a Internet con il Wi-Fi e tramite la rete HSDPAZYXEL G-170S

Il Wi-Fi su PCMCIAPer chi non vuole perder tempo con driver e ndiswrapper: la Zyxel G-170S è una scheda PCMCIA che si collega esi utilizza in cinque minuti su Linux. La velocità di connessione massima è di 108 Mbps ed i protocolli di sicurezza disponibili sono “i soliti”: WEP, WPA e WPA2.Tipo: Wi-Fi Client • Interfaccia: PCMCIA • Caratteristiche: Velocità 108/54/48/36/24, Sicurezza WEP, WPA e WPA2 • Dimensioni e peso: 114,7 x 53,8 x 6 mm 150 gr • Produttore: Zyxel • Sito Web: www.zyxel.it TP-LINK TL-WN620G

Chiavetta USB per il Wi-Fi Piccola, economica e veloce, consente connessioni in Wi-Fi fino a 108 Mbps, grazie alla tecnologia Super G. Il dispositivo è fornito di antenna interna. Per funzionare su Linux richiede l'utilizzo di ndiswrapper. Tipo: Wi-Fi Client • Interfaccia: USB • Caratteristiche: Velocità 108/54/48/36/24, Sicurezza WEP e WPA/WPA2, trasmissione fino a 100 metri interni e 300 metri esterni • Dimensioni: 97,6 x 28 x 10 mm • Sito Web: www.tp-link.comCONCEPTRONIC WI-FI SENSOR

Wardriving per i più pigri Con il WiFi Sensor della Conceptronic basta premere un pulsante per sapere se nei paraggi è disponibile una rete Wi-Fi. Di piccole dimensioni, non necessita di un computer per funzionare. Rileva anche videocamere e monitor. Per chi non vuole neanche accendere il portatile per il wardriving... Tipo: Rilevatore Wi-Fi • Caratteristiche: Ricerca il segnale più forte, distanza massima 50 metri • Dimensioni: 38 x 76 x 10 mm • Sito Web: www.conceptronic.netMOMODESIGN MD-@

Il “bello” dell'HSDPA Direttamente da Tre il modem HSDPA in grado di raggiungere la velocità di 7.2 Mbps, piccolissimo, compatto e soprattutto bello da vedere grazie all'avveniristico design curato da MOMO (quello degli accessori per auto per intenderci). Tipo: Modem HSDPA • Interfaccia: USB • Caratteristiche: HSDPA/UMTS/EDGE/GPRS, HSDPA 7.2 Mbps, TriBand GPRS/EDGE 850/900/1800/1900 Mhz Antenna integrata • Dimensioni e peso: 49x86x12 mm 80 gr • Sito Web: ww.tre.itHUAWEI E220 TIM 7.2

Il massimo dell'HSDPA La PC Card Huawei E220 TIM può sfruttare i 7.2 Mbps delle attuali reti HSDPA. Certo, si può aggiornare il firmware della normale E220 ma così è molto più comodo. Tipo: Modem HSDPA • Interfaccia: USB • Caratteristiche: HSDPA/UMTS/EDGE/GPRS, HSDPA 7.2 Mbps, Frequenza 900/1800/1900 Mhz, Memoria interna 32 MB • Dimensioni e peso: 43x89x15 mm 50 gr • Sito Web: www.tim.it MOTOROLA KRZR K3

Il cellulare viaggia a 3.6 Mbps Il motorola KRZR K3, del tipo a conchiglia, costa poco e dispone di una doppia fotocamera (la seconda è per le videochiamate), riproduce musica e video e, soprattutto, è compatibile con la rete HSDPA. Il tutto a un prezzo molto interessante. Tipo: Cellulare • Interfaccia: USB e Bluetooth • Caratteristiche: HSDPA 3.6 Mbps, Memoria 50 MB espandibile tramite microSD, doppia fotocamera da 2 megapixel • Dimensioni e peso: 03 x 42 x 16 mm 110 gr • Sito Web: www.motorola.com/it
Pagina 4/6
Lascia un commento
Tag: Connessioni Wi-Fi, driver, ID, NDISWRAPPER, configurazione, modem, hardware compatibile, internet mobile
Condividi