TAGS CLOUD
Incrementa dimensioniDecrementa dimensioni
Guarda la TV digitale terrestre con il PC
Dalla configurazione della scheda TV, alla registrazione dei programmi sull’hard disk, fino alla trasmissione dei canali verso gli altri PC della rete
(pagina 1 di 3)
Se appartieni a quella schiera di utenti che utilizzano il computer soprattutto per diletto, solo la musica e i giochi non bastano, c'è anche bisogno della televisione. Seguici e ti mostreremo come poter guardare i tuoi programmi preferiti direttamente sul PC, spendendo pochi euro per l’acquisto dell’hardware necessario e un po’ di tempo per configurare il tutto con GNU/Linux. Per ricevere il segnale TV sul computer è sufficiente munirsi di una comunissima scheda TV sostenendo un costo di poche decine di euro. Ne esistono di diverso tipo (la maggior parte delle quali compatibili con GNU/Linux): da quelle per la TV analogica, al digitale terrestre (DVB-T) e satellitare (DVB-S). In questo caso specifico ci occuperemo della TV digitale terrestre: vedremo come configurare la scheda, impareremo come si effettua la ricerca dei canali, la registrazione dei programmi e, infine, scopriremo come inviare le trasmissioni visualizzate agli altri PC della rete.
Termini utili
Per imparare a parlare la lingua della TV digitale
È molto utile, prima di addentrarsi nel cuore dell'argomento, comprendere il significato dei termini utilizzati nell'ambito della TV digitale terrestre. Questi sono: DVB (Digital Video Broadcasting), lo standard europeo che regola la trasmissione del segnale televisivo digitale; DVB-T (la T sta per Terrestrial), la specifica per la trasmissione digitale terrestre ricevibile tramite la normale antenna utilizzata per la TV analogica; streaming, il flusso di dati audio/video trasmesso dalle emittenti; MPEG2, lo standard audio/video utilizzato per lo streaming; multiplexing (o muxing), la tecnica di “imbrigliamento” di più canali in una stessa frequenza di trasmissione regolata dalle specifiche MPEG2 TS (Transport Stream). Nel MPEG2 TS sono contenuti più flussi MPEG2 ES (Elementary Stream), che rappresentano i singoli flussi audio/video o dati dei diversi canali; PID, il codice che identifica ogni pacchetto di un flusso TS, indicando a quale Elementary Stream esso appartiene.
Pagina 1/3
Lascia un commento
Tag: Tv, digitale terrestre, Pc, Kaffeine
Condividi