TAGS CLOUD
Incrementa dimensioniDecrementa dimensioni
Disegna sofisticati modelli umani in 3D
Per realizzare una forma umanoide tridimensionale occorrono competenze specifiche, ma non se si usa MakeHuman. Ecco come
(pagina 1 di 5)
La computer grafica 3D è talmente affascinante che spesso anche i “non addetti ai lavori” si lasciano trascinare dall’entusiasmo e decidono di avviare il classico blender: solitamente però, dopo aver disegnato un cubo ed un paio di coni, ci si rende conto dell’enorme lavoro richiesto per realizzare una sola immagine e si rinuncia all’opera. Nonostante ciò scommettiamo che chiunque, seguendo i semplici passi illustrati in queste pagine, potrà realizzare addirittura un personaggio umanoide tridimensionale! Come facciamo ad essere così sicuri? Semplice, abbiamo dalla nostra parte MakeHuman, un software simile a poser (http:// graphics.smithmicro.com/go/poser) ma che si differenzia per essere Open Source, gratuito e sviluppato da un team prevalentemente italiano. MakeHuman mette a disposizione dell’utente un “manichino virtuale” e consente di personalizzarne ogni minimo dettaglio ed infine di metterlo nella posa desiderata. Arrivati a questo punto sarà possibile “scattare una foto” al nostro personaggio oppure importarlo in un programma di modellazione per accostarlo ad altri oggetti tridimensionali. MakeHuman può essere usato quindi sia da grafici 2D sia da modellatori 3D: i primi possono sovrapporre le immagini dei personaggi realizzati ai propri lavori di grafica pubblicitaria, fumetti, ritocchi di rendering architettonici; mentre i secondi potranno ridurre drasticamente il tempo necessario a modellare i personaggi e dedicarsi solo ai ritocchi usando il proprio programma preferito come ad esempio Blender, Maya, 3D Studio Max, ecc.
Installare MakeHuman
Alcune distribuzioni come Mandriva stanno includendo MakeHuman nei loro repository e dal sito Sourceforge (http://sourceforge.net/ projects/makehuman) possono essere scaricati i pacchetti precompilati per Ubuntu. Per avere la versione più aggiornata (0.9.1 RC1) consigliamo di scaricare i tre pacchetti .tar. gz dei sorgenti e provvedere alla compilazione. Nei nostri test con Ubuntu 7.10 e Debian 3.1, la compilazione è filata liscia ed ha richiesto soltanto l’installazione dei pacchetti contenenti gli header di alcune librerie relative a X.Org e OpenGL:
apt-get install xorg-dev libp
ng12-dev libgl1-mesa-dev
libglu1-mesa-dev freeglut3-dev

Iniziando dal pacchetto animorph-0.3.tar. gz, la compilazione si effettua con la classica sequenza di comandi seguente:
tar zxvf animorph-0.3.tar.gz
cd animorph-0.3
./configure --prefix=/opt/makehuman
make
sudo make install
Per default i file binari vengono installati nella directory /usr/local ma per semplificare la successiva eventuale rimozione del software abbiamo preferito installare il software in /opt/makehuman (vedi comando configure). La compilazione degli altri due pacchetti (mhgui-0.2.tar.gz e makehuman-0.9.1- rc1a.tar.gz) è del tutto simile a quanto riportato sopra ma, considerata la particolare directory di installazione, prima di procedere occorre eseguire il seguente comando:
export PKG_CONFIG_PATH=
/opt/makehuman/lib/pkgconfig
Se tutto procede correttamente è ora possibile lanciare MakeHuman: /opt/makehuman/ bin/makehuman.
Pagina 1/5
Lascia un commento
Tag: Disegnare, modelli, 3d, grafica, MakeHuman
Condividi